I Conti Re di Barcellona
Pere III el Gran


 I Vespri Siciliani - Storia della Corona di Aragona

HOME PORTALTURISMOHOTEL
Tour Spagna Tour Portogallo Tour Andorra Tour Marocco weekend in spagna Home Portalturismohotel Español Accueil Portalturismohotel Fraçaise Home Portalturismohotel English Raisen katalog  Reiseveranstalter in Spanien
PicoSearch
Site Search by PicoSearch. Help
I veideo di Portalturismohotel
logo Portalturismohotel.com
STORIA DELLA CORONA DI ARAGONA
PERE III EL GRAN
INDICE DEGLI ARGOMENTI -
- Storia Corona Aragonese e dei Conti Re
- I SOVRANI DELLA CORONA DI ARAGONA

 - Pere III el Gran
 - Vespri Siciliani
   La spedizione di Tunisi
 - Filippo III l'ardito e l'attacco a Girona
- La successione
- Nota su Roger de Lluria - Ruggero da Lauria

.- PAGINE A SEGUIRE:
Precedente: Jaume I el conqueridor - Giacomo I
Successiva:
Federico II di Sicilia - Regno di Sicilia


.- indice relativo ai Conti di Barcelona e Corona di Aragona
.- Indice guida del Portale
Cerca in Portalturismohotel.com:
PIETRO II DI ARAGONA - SOVRANI DI ARAGONA

scudo dei Conti di Barcellona 4. RE - PERE III EL GRAN  1240 - 1285 (cat) - PEDRO III (CAST)
Pere II de Catalunya-Aragó

Pedro  III do Aragón el gran

Pere  III do Aragón conte di Barcellona e discendente Wifredo el Velloso - figlio secondogenito di Jaume I eredita il trono dopo la morte del fratello Alfonso di Aragón (1260) - Diventa re nel 1276 di Aragona e Valencia ma anche re di Sicilia....
 

Di seguito si descrive l'episodio più significativo del suo regnato, la conquista della Sicilia.

 


LA SPEDIZIONE DI TUNISI E LA CONQUISTA DELLA SICILIA.
I VESPRI SICILIANI.

Nel medioevo non sempre si risolvevano le questioni con guerre con relativo spargimento di sangue ma bensì con la "politica dei matrimoni" anche se in questo caso non fu così. Nel tentativo di espandere il controllo della Corona di Aragona al mediterraneo Pere III nel 1262 si sposa con Costanza Hohenstaufen figlia di Manfredo I de Sicilia (nipote dell'imperatore Federico II di Svevia).

Nel 1282 Pere III con Roger de Lluria organizza una spedizione nell'intento di costituire un protettorato mediante un accordo segreto con Ibn al-Wazir contro il sultano di Tunisi, Abu Ishaq Ibrahim e avvicinarsi così alla costa Siciliana. Anche se il piano non ebbe pienamente successo, infatti Ibn al-Wazir (governatore di Costantine - Algeria) venne decapitato e Pere III non riuscì a sbarcare ma questo fatto fu propenso per la conquista della Sicilia inoltre Roger del Lluria conquistò successivamente le isole di Gerba e Querquens (vedi cronologia espansione della corona di Aragona anno 1284) donandole successivamente alla Corona di Aragona.

La durezza della dominazione Angioina aveva risvegliato il focolaio ghibellino che esplose il 30 marzo dello stesso anno, la rivolta dei Siciliani produsse una strage nelle file Francesi tale da essere ricordata come i Vespri Siciliani. (vedi anche Roger de Flor )

Un comitato capeggiato da Giovanni da Procida aveva contattato segretamente Pere o Pierto III che approfittando della vicinanza della flotta sbarca e conquista  Trapani  ed in  seguito il resto dell'isola determinando uno spaccamento del Regno di Sicilia in quanto la parte continentale rimase in mano agli Angioini (Angiò - Anjou ). Questo episodio dette origine alla "Guerra di Sicilia" che durò tre anni.

PERE III RE DI SICILIA.
Scudo Regno di Aragona e Sicilia di Pere III di Aragona Pere el Gran a causa del suo intervento in Sicilia fu scomunicato dal
Papa Martino IV Simon de Brion che era legato da profonda amicizia con la casata degli Angiò sconfitta da Pere III. Inoltre Simon era stato "Legato Papale " presso la sede Angioini Siciliana prima di essere eletto Papa.

Per questi motivi una volta eletto indusse Filippo l'Ardito a prendere il trono di Aragona in quanto con la scomunica promulgata a sfavore di Pere non lo riconosceva come Re di Sicilia e tanto meno della Corona Aragonese.
Immagine dello scudo di Aragona e Sicilia da wikipedia.
PERE III
nominò Ruggero di Lauria capo della flotta e Giovanni da Procida Gran Cancelliere del regno Aragonese di Sicilia. Pere III divenne re della sola Sicilia da qui "trinacria" dal 1282 sino alla sua morte.

Approfondimento sui Vespri.
In effetti il regno di Sicilia va visto nel contesto dei confini territoriali territoriali anche se in principio all'epoca dei Normanni comprendeva  solo la Sicilia Calabria e Puglia  e successivamente negli anni a seguire comprendeva anche la Campania, Abruzzo Molise Basilicata e parte del Lazio confinante con lo Stato della Chiesa. Vedi Regno di Sicilia .

Inoltre
bisogna considerare la crisi politica tra Lo Stato Pontificio e l'Imperatore Svevo sin dal tempo di Federico Barbarossa. Senza contare che in questo periodo nel bel mezzo del Basso Medioevo, sia l'Imperatore che il Re di Francia tentavano di assoggettare le terre Italiane quando già, gli abitanti aspiravano a conquistare la libertà. Qui nacque comunque il confronto tra Guelfi, (sostenuti e sostenitori dello Stato Pontificio) e Ghibellini sostenitori dell'Imperatore.

I "Papa-re" di allora, Urbano IV successivamente Clemente IV ed infine Martino IV , tutti Francesi, preferirono che il controllo del regno di Sicilia fosse affidato agli Anjou legati da vincoli di sangue con il regno di Francia, per  così dire "alfiere" dello Stato Pontificio sin dai tempi di Pipino il Breve, e ovviamente in quel tempo, sostenitori dello Stato Pontificio.

Per questo
Carlo I di Anjou con l'appoggio Papale sconfisse  Manfredo e Conradino Hohenstaufen (ultimi nella dinastia Sveva) nelle rispettive battaglie di Benevento (1266) e Tagliacozzo (1268) divenendo così "RE della Sicilia" te come tale, trasferì la capitale da Palermo a Napoli.

Il nuovo sovrano ed i suoi funzionari non fecero altro che imporre tasse e opprimere il popolo e disprezzare i nobili togliendo a questi, cosa peggiore, le cariche di stato, terre etc. Purtroppo per gli Angioini, la Sicilia era e rimaneva una roccaforte Ghibellina e quando i nobili si appellarono al Papa Martino IV denunciando i soprusi questi, eletto con l'appoggio francese, certamente, non intraprese nessuna mediazione. In conseguenza i nobili capeggiati da Giovanni da Procida si rivolsero all'Imperatore di Bisanzio ed in seguito a Pietro III di Aragona (Pere III o Pedro III) offrendogli il regno in quanto aveva sposato Costanza Hohenstaufen conosciuta in seguito come Costanza II di Sicilia.

Top

FILIPPO III L'ARDITO E LA CROCIATA CONTRO PERE III EL GRAN.
Nel 1283 le forze angioine si prepararono all'attacco ma furono sconfitte dalla flotta Sicula-Aragonese comandata da Roger le Llúira (Ruggero di Lauria) nei pressi del golfo di Napoli.
 
Nel 1284 Pere III sconfisse le armate di Carlo I d'Angiò e di suo nipote Filippo III di Francia (Filippo l'Ardito) che era sposato appunto con Isabella di Aragona, sorella di Pietro III (ita). 

FILIPPO III E L'ATTACCO DI GIRONA. 1285
Filippo nonostante la precedente disfatta intraprese la crociata contro Aragona  attaccando di Girona dove si dice che sia avvenuto il famoso "MIRACOLO DELLE MOSCHE DI SAN NARCISO". Nel contempo l'ammiraglio Ruggero sconfisse la flotta Francese nella Battaglia de Formigues presso le omonime isole vicino a Palamos tagliando i rifornimenti a Filippo l'Ardito che dovette ritirarsi in seguito alla decimazione del suo esercito per malattia. Mori poco dopo nei pressi della frontiera francese (oggi El Pertús) il 5 ottobre 1285 nella battaglia de Coll de Panissars.

Gli artefici occulti dell'attacco alla Corona di Aragona e per ultimo a Girona, furono i Pontefici Papa Clemente IV e Papa Martino IV. Clemente segui le orme di Gregorio IX che aveva scomunicato gli Hohenstaufen o meglio l'Imperatore Federico II perché non gradiva che parte dell'Italia cadesse in mano degli Svevi.

Altra curiosità; Philippe III le Hardi, Filippo l'ardito era sposato con la sorella di Pietro III, Isabella di Aragona, morta incidentalmente nel 1271, la quale dette a Filippo III, 4 figli tra i quali il "famoso" Filippo il Bello che viene ricordato per l'annientamento dei templari. vedi la maledizione dei templari

Ugualmente questi episodi ci riportano anche alla Regno di Mallorca. Il fratello minore di Pere III, Jaime II di Maiorca, per testamento aveva ricevuto dal padre Jaume I il Regno di Maiorca con la condizione di vassallaggio nei confronti della Corona di Aragona e quindi di Pere III. Però Jaime II non rispettò queste condizioni anzi, si alleò con i francesi di Filipe III de Francia dinastia Capeto ovvero.. Filippo l'ardito che era suo cognato per aver sposato Isabella.. quindi una lotta fratricida che finì come si è detto con la sconfitta e la morte del re francese. In quanto a Jaime II fu costretto con il trattato di Perpiñan a riconoscere il vassallaggio alla Corona di Aragona ma solo dopo che Pere III aveva invaso le Baleari nel 1279.

LA SUCCESSIONE.
Pere III ebbe un gran numero di amanti e rispettivi eredi  e ben 6 figli con Costanza.
Alfonso III e Jaume II furono i successivi re della confederazione Catalo-Aragonese ovvero la Corona di Aragona. Inoltre riuscì a far sposare Isabella con Dionisio I del Portogallo assicurandosi ulteriori mercati. Isabella divenne persino Santa
.

Federico II di Sicilia
(1273/1337) è il terzogenito di Pere al quale va il Regno di Sicilia.
Federico fu protagonista di una guerra fratricida .... ma allo stesso tempo, come il padre prese parte ai Vespri Siciliani contro gli Anjou. Al contrario di suo zio Jaime II de Maiorca sostenne l'Imperatore nel bando ghibellino. Alla fine fu re della Trinacria (la sola isola siciliana).... Sostenne la Compagnia Catalana di Oriente (1303) capitanata da Roger de Flor nei fatti di Atene e Neopatria...

VIDEO "ANATOMIA DI UN RE" http://www.tv3.cat/3alacarta/#/videos/3089930

Nota su Ruggero di Lauria - Roger de Lluia.
Le gesta di questo leggendario soldato Italiano al sevizio della Corona di Aragona fecero si che i Catalani lo considerarono un di loro a tal punto che Pere III el Gran
dispose che fosse sepolto nel Reial Monestir de Santa Maria de Santes Creus, Panteon dei Conti - Re - Catalani - da non confondere con il Reial Monestir de Santa Maria de Poblet, anch'esso del Cister,  Panteon Reale dal regno di Pere IV el Cerimonioso. Roger de Lauria prestò i suoi servigi anche sotto Jaume II di Aragona, figlio di Pere, negli episodi del regno di Sicilia ed il Ducato di Atene - Neopatria
Biografia Ruggero da Lauria in Italiano su Wikipedia

















Top
Itinerati turistici Spagna NAVIGA NEL PORTALE
INDICE DEL PORTALE
INDICE GUIDA DEL PORTALE
PORTALE: BARCELONA -
STORIA DEI SOVRANI ARAGONESI
STORIA DEI SOVRANI DI ARAGONA
Storia della Corona di Aragona Los Reyes de Aragón
DISCENDENTI DI GIUFRÉ EL PILÓS
VOTA IL PORTALE -
Contribuisci a migliorarla
I -INSUFFICIENTE
S- SUFFICIENTE
B -BUONO

ISB

GRAZIE

INFORMAZIONI TURISTICHE 
Informazioni turistiche Visite guidate

DESCRIZIONI - STORIA - LEGGENDE
INDICE DELLE PAGINE DEI CONTI RE:

Storia della Catalunya

Barcelona Ciudad Condal I primi Conti

I Conti di Barcellona Wifredo el Velloso
Guifré el Pilós - collegamenti alle pagine dei Conti sino a Berenguer IV

Cenni sulla Storia della corona di Aragona
Nascita della Corona di Aragona

Storia dei Sovrani Aragonesi -
da Alfonso II a Martino l'Umano

 
ITINERARI TURISTICI BARCELLONA
Visite guidate Barcellona

VISITE GUIDATE BARCELLONA 
ESPANSIONE NEL MEDITERRANEO
espansione nel mediterraneo de los paises catalanes
CORONA DI ARAGONA
ROGER DE FLOR E GLI ALMOGAVERS
Rpger de Flor e gli Almogavers
COMPAGNIA CATALANA D'ORIENTE
STORIA DELLA CORONA DI ARAGONA
STORIA CORONA DI ARAGONA
HISTORIA DE LA CORONA DE ARGON
STORIA DEI CONTI DI BARCELLONA
Storia dei Conti di Barcellona Barcelona ciutad Condal
BARCELONA CIUTAD CONTAL
STORIA DELLA CATALOGNA
Storia della Catalogna Historia de Catalunya
STORIA DELLA CATALUNYA

Espansione della Corona di Aragona
Espansione della Corona di Aragona
Ruggero da Lauria - Roger de Lluria
Ruggero da Lauria - Roger de Lluria
Ammiraglio della flotta Catalo Aragonese
Monastero di Santa Creus - Tarragona
Monastero di Santa Creus - Tarragona
Panteon Reale dei Conti Re di Catalogna

VIAGGI INDIVIDUALI COSTA BRAVA

Vedi Offerta

OFFERTE VIAGGI INDIVIDUALI
Lloret de mar - Costa Brava

  1. Offerta - Lloret de Mar
  2. Vacanze di Pasqua
  3. Vacanze di Carnevale
  4. Vacanze di Natale e Vacanze di Capodanno
VIAGGI A BARCELLONA
pACCHETTI VACANZE BARCELONA SITGES E MONTSERRAT
BARCELONA SITGES MONTSERRAT
VIAGGI ORGANIZZATI COSTA BRAVA
VIAGGI ORGANIZZATI COSTA BRAVA

Informazioni Musei di Barcellona e Musei Dali Costa Brava
MUSEI BARCELLONA E COSTA BRAVA

Info Portalturismohotel Contatta Portalturismo info@portalturismohotel.com Lloret de Mar Spagna -
statistiche Valid HTML 4.01 Transitional Google Pagerank mérés, keresooptimalizálás Sito ottimizzato con TuttoWebMaster

LINK CONSIGLIATI - LINK EXCHANGE: