Barrio Medieval Barcelona
El Born e la Ribera

INFORMAZIONI TURISTICHE BARCELLONA : Quartiere medievale
HOME PORTALTURISMOHOTEL
Tour Spagna Tour Portogallo Tour Andorra Tour Marocco weekend in spagna Home Portalturismohotel Español Accueil Portalturismohotel Fraçaise Home Portalturismohotel English Reisen katalog
Cerca in Portalturismohotel.com:
I veideo di Portalturismohotel
logo Portalturismohotel.com
BARRIO MEDIEVAL
BARCELONA
NELLA PAGINA: BARRIO MEDIEVAL BARCELONA
.- SEGUI LEGGENDO:
Precedente:
Barcelona
Successiva:
Carrer Montcada
Indice guida del Portale
Barrio Medieval - Barcelona

Storia e leggende della Barcellona Medievale.
Itinerario nel Barrio Medieval

 Introduzione
L'attività artigianale e commerciale nella Barcellona Medievale si svolgeva principalmente in quello che oggi conosciamo come il Barrio Medieval. Densamente popolato e grazie ad una fitta rete di condutture (il Rec Condal) c'era acqua in abbondanza necessaria per svolgere le varie attività, dai mulini alla tessitura, dal vasellame alla lavorazione dello sparto...  Anche se la presenza di acquitrini  (non sempre salutari), erano già presenti in epoca romana, le attività di commercio trovavano nel Born un luogo ideale dove si svolgevano anche i tornei medievali esattamente dove oggi incontriamo il Passeig del Born. Nacquero storie e leggende che hanno inspirato anche un libro, una novella legata alla nascita della Santa Maria de las Arenas (La Catedral de Mar di Ildefonso Falcones. Un barrio affascinante che lascia immaginare la vita nella Barcellona medievale.
Inizio

Il Barrio Medieval de Barcelona.
Nella Barcellona medievale nacquero diversi distretti distanti dalla Barcino o dal centro medievale in esso contenuto, per intenderci, li chiamavano "suburbios" cioè i quartieri fuori delle mura della Barcino ed in seguito, delle mura medievali costruite a partire dal XIII secolo, dove si trovavano i cimiteri e dove si svolgevano varie attività artigianali, inoltre in tempi successivi, los suburbios, furono considerati quartieri poveri e fuori delle mura.

Nel nostro caso, il Barrio de Sant Pere, quello di Santa Catarina, quello di Vilanova del Mar che in seguito venne chiamato la Ribera e il Born, erano i quartieri "suburbios". Ma no scordiamo anche quelli nati successivamente come quello del Mercadal e del Bòira, veri e propri "centri Commerciali.

Nonostante le riforme urbanistiche del XIX secolo ancora esiste Sant Pere de les Puellas e il mercato di Santa Caterina (o Catarina) dove si possono vedere alcuni resti medievali, due antichi quartieri, come i precedenti,  integrati nel BARRIO MEDIEVAL.

In effetti il Barrio Medieval,
oggi  si compone del Born e della Ribera che sono effettivamente adiacenti e le strade al loro interno, sono condivise. Infatti se provate a chiedere ad un barcellonese, questi non farà nessuna distinzione. Tuttavia esiste una delimitazione che andremo a descrivere in seguito.

Disponendo delle pubblicazioni di Joan Amades (1890 -1959) autore del Costumari Català e delle Histories y Lleyendes de Barcelona, siamo andati alla ricerca dei termini El Born e La Ribera.
Inizio

LE ORIGINI DEL BORN.
le vie del Born
Sembra che questo quartiere già esistesse molto prima del XII secolo, essendo attraversato da canali d'acqua ¹, e situato nei pressi del mare, vi si trovavano, monasteri, artigiani, mercati e.... bordelli.
Infatti nella Plaça del Born, Passeig del Born, confluivano: carrer Santa Maria, c/ de la Vidrieria, c/ de la Formatgeria d'En Dusai, c/ dels Calders, c/ del Rec, c/ dels Flassanders e Carrer Montcada. Quindi sembra che era il centro della vita del Barrio (quartiere).

Inoltre in catalano antico, il termine BORN, aveva diversi significati: per esempio,  una misura, ciò che entrava dentro la mano chiusa, un pugno (tradotto letteralmente) era un Born, una misura per vendere (un pugno di grano).
Born era anche un limite  o un termine di una zona, quindi significa che questo era il quartiere più periferico in questo lato della città.
Born
significava anche recinto, infatti per le sue dimensioni, nel Born si svolgevano feste popolari, "rappresentazioni teatrali"  e vi si tenevano tornei cavallereschi anche al tempo di Pere IV el cerimonioso.
Per finire, "el Mercadal" **, definì il recinto come BORNAR , nel senso che era una "palestra armada" ovvero dove si allenavano i cavalieri ed in seguito dove combattevano..
 
** Immaginiamo che sia il gremio del Mercadal,  che tradotto equivale alla corporazione**. Le antiche confraternite religiose rappresentavano i mestieri dell'epoca..., in seguito si trasformarono in corporazioni laiche seguendo a rappresentare le associazioni o corporazioni di arti e mestieri, commercio e associazioni..

Inizio

 L'ORDALIA - ELS JUDICIS DE DEU.
Seguendo le storie e le leggende di Barcellona, sappiamo che all'epoca di Pere III el Cerimonioso (Pere IV de Aragón) il patrono della cavalleria e della nobiltà catalana era San Martín, ed il re ordinò, sotto l'egida delle Diputación de la Generalidad, che si fondasse una nuova confraternita di cavalieri, quella di San Jorge (Sant Jordi, San Giorgio, patrono della Catalogna). Per intrattenere il conte, le dame e i cittadini, questi si cimentavano in tornei, talvolta per pura diversione però alcune volte al contrario,  invocando il giudizio di Dio, in questo caso in catalano era "Els Judicis de Deu", si duellava anche sino alla morte per dimostrare le proprie ragioni come si racconta la storia di Berenguer Ramon II el Fratricida.
si recavano alla Diputación de la Generalidad per giurare di non usare trucchi durante il duello ma qualcuno asserisce che in alcuni casi, il giuramento si faceva dentro la chiesa di Sant Just y Pastor, dove tutt'ora c'è l'altare dedicato a Sant Felix, Sant Feliu. Questa chiesa ha origini molto antiche e fu un luogo di culto per i Conti di Barcellona e per i Re della Corona Catalo- Aragonese *** quando la Cattedrale di Santa Eulalia era in costruzione. Davanti all'altare di Sant Feliu si teneva il testamento sacramental ma non solo, si usava per il giuramento de los Conversos e in alcuni casi si giurava di duellare correttamente...

Sempre secondo queste storie popolari, nel Born si tenevano le Ordalie (ordalium),  con le quali si affermava la volontà divina a favore di chi era nel giusto. La pratica di queste prove  erano vere e proprie torture imposte dell'inquisizione.
Inizio

Il Mercato del Born. - Il mercato del novecento ha scoperto la sua origine!
restos arqueológicos en el Born de BarcelonaLa struttura di ferro che compone il mercato risale al 1876 su progetto di  Josep Fontserè i Mestre, autore del Parco della Cittadella con il quale confina il mercato. Questo imponente edificio di ferro e vetro, sino al 1920 fu il mercato centrale ortofrutticolo e pensiamo che sia stato costruito in questo in questo luogo per un motivo che trova origine nelle sue radici storiche.

Infatti, lungo il Passeig del Born, come già detto, si svolgevano feste e tornei tra cavalieri e per questo motivo venne chiamo Born ovvero " Recinto. Però non bisogna scordare che qui si trovavano tutti gli artigiani e commercianti con le loro attività e le loro case, come spesso viene immaginato e dipinto dai pittori Catalani che chiaramente si riferiscono alla tradizione popolare. Tra questi spicca il maestro Ramon Martí i Alsina che dipinse il Born Vell o il Bornet che si trova nel MNAC de Barcelona. Se date un'occhiata all'immagine vedrete sullo sfondo il famoso "ponte del capitano" che entrava giusto nella basilica di Santa Maria del Mar e tanta gente che passeggia o fa la spesa nei banchi del quartiere che era l'antico mercato di Santa Maria de las Arenas. Per questo, si può immaginare il motivo della costruzione del mercato considerando che...

Quando il comune decise di smantellare il mercato del Born per destinarlo ad altro uso, nel corso delle opere di scavo venne portata alla luce una parte della Barcellona medievale la cui dimensioni ancora non si conoscono a fondo. Oggi è possibile visitare il recinto archeologico. Ricordiamo che la cittadella fu costruita distruggendo una parte del Born o della Ribera  se preferite, di cui non conoscono l'effettiva dimensione però sicuramente distrussero il Convento di Santa Clara come descritto nella pagina Archivio della Corona di Aragona.

Curiosità: Se vi capita di andare nel Passeig de Born al numero 20 vedrete un balcone di ferro dove sono rappresentati dei dragoni che risalgono all'epoca medievale.

Prima di addentrarci nel seguente capitolo, la Ribera, dobbiamo considerare tre fatti importanti e significavi.
 
Pla de Palau - Barcellona scomparsa Palau Virrey Il primo. La arena del mare doveva arrivare pressappoco dove oggi c'è Pla di Palau. ovvero nei pressi di carrer de l'Esparteria dove si trovavano gli artigiani che lavoravano e trasformato la  fibra, l'esparto, (sparto it)  in vari oggetti utili come corde,  tappeti, cesti, scarpe, così potevano beneficiare della presenza di acqua aggiuntiva o meglio, visto che normalmente le navi attraccavano dove ci sono le Drassanes, potevano far percorrere meno distanza alle merci in questione.
Le navi che attraccavano a Barcellona arrivavano con la materia prima, lo sparto, e ripartivano con il prodotto lavorato.
Nella Storia di Barcellona abbiamo già accennato quale ruolo importante abbia avuto il commercio nell'espansione sia, del "Condado de Barcelona" che della Corona di Aragona.
Curiosità: l'esparteña è una calzatura tipica che si usa ancora oggi.


SANTA MARIA DEL LAS ARENAS
Tuttavia su Santa Maria de las Arenas non mancano dibattuti e conclusioni divergenti tra gli storici e i ricercatori. Abbiamo due interessanti considerazioni. La prima, considera che la chiesa di Santa Maria de las Arenas, documentata nel 877 e nel 1104, fosse più vicino al mare dove si trovava l'arena... e questo può essere vero  considerando quello che abbiamo scritto nel capoverso precedente. Se siete interessati potete leggere anche una relazione di Julia Beltrán.

La seconda considerazione viene da Jordina Sales Carbonell dell'Univeristà di Lerida che suppone che Barcino fu una città importante e certamente non poteva non disporre di un ANFITEATRO, un arena in termini pratici, quindi  Santa Maria della Arenas nasce sulle rovine dell'anfiteatro romano. Infatti nei ritrovamenti del MHCB, Museo de Historia de la Ciudad de Barcelona, (Casa Clariana Padéllas), si trovava un mosaico dedicato a Lucio Minicio Natal che viene rappresentato come un Auriga (conduttore di bighe), vincitore delle Olimpiadi elleniche del 129 d.C.
Lucio Minicio Natal
era un patrizio romano che ebbe un peso rilevante nelle vicende della Barcino romana, le notizie giungono a noi grazie al ritrovamento di una pietra commemorativa e come detto, del mosaico olimpionico..

Rec Comtal.
¹ -  Il secondo punto è il cosiddetto "Rec Comtal" che consiste in una serie di canali e cisterne che da San Adrián de Besós, dove sfocia il fiume Besós, portavano l'acqua dentro Barcellona, passando per l'arco di Trionfo, Sant Pere de les Puellas, la Ribera, il Born, la Barcino romana, calle Regomir, Ramblas etc. Parte del Rec Comtal fu costruito grazie al precedente tracciato di epoca romana. Questi canali che ancora esistono, almeno nel sottosuolo, servivano i Mulini, le industrie tessili etc  e portavano l'acqua per l'irrigazione sino al XIX secolo. Per vedere le foto: Patrimonio industriale di Barcellona.


Abbiamo ripercorso alcuni tratti con una Guida ufficiale di Barcellona Edu GARCIA che ci ha mostrato la Balsa de Sant Pere il cui significato si riferisce a piccolo lago tipo quelli che si usano per conservare l'acqua nei campi , in poche parole un pozzo del Rec (sinonimo di irrigazione o canale), inoltre le strade di Barcellona sempre,, indicano la loro origine medievale come las Ramblas (sinonimo di letto del fiume arena..)

Il terzo
punto, le mura medievali. Certamente possiamo vedere alcuni resi di queste mura al lato della Las Atarazanas Reales (Drassanes Reials de Barcelona cat) e nella discesa di un parcheggio sulla Rambla, le quali furono abbattute a metà del XIX secolo come abbiamo già accennato in altre pagine. La questione principale è la conferma che il mare e le mura arrivavano dove oggi è il Passeig de Colom, e non fosse così, le navi che uscivano da  Las Atarazanas dovevano essere portate a braccio
 

Inizio

VILANOVA DEL MAR - LA RIBERA.
mappa del Barrio medieval Ribera BornNel XII - XIII secolo nasce Carrer Montcada (vedi dinastia dei Montcada, dove nel tempo si costruirono i più lussuosi edifici medievali e per questo e altri motivi fu necessario distinguere  questa parte della città dal quartiere più popolare del Born, nacque così Vilanova de Mar, poi chiamata La Ribera, che confinava con Plaza de l'Àngel che apparteneva al Mercadal che coincide con la via Laietana, una strada dove si tenevano gli scambi commerciali ed il Mercado del Blat, del forment in catalano o frumento per esempio. In questa piazza transitava una via che anticamente collegava Barcellona nella duplice direzione, verso Badalona e la Francia ed il cammino per Tarragona. Oggi, se domandate ad un abitante di Barcellona del Barrio della Ribera vi dirà che corrisponde al Born e che i suoi limiti sono quelli mostrati nella cartina.
Abbiamo fatto un tracciato sulla sulla cartina del Barrio Medieval segnalando il limite della Ribera: Carrer de la Princesa sino al Passeig de Picasso, Carrer Montcada sino a Santa Maria del Mar - seguendo sino a Pla de Palau e Marques de Argentera però come detto sono confini fittizzi in quanto La Ribera ha assorbito el Mercadal e el Bòira.

LA GUERRA DI SUCCESSIONE SPAGNOLA.
Esiste un'altra considerazione che potrebbe svelare parzialmente questo mistero che si incontra nella storia di Barcellona e della Spagna più precisamente nelle conseguenze della Guerra di Successione.

In sintesi, la corona di Aragona al tempo dei re cattolici entra formalmente nel regno di Spagna sino a Carlo II di Spagna, discendente di questi e della casa degli Asburgo.
In seguito alla morte di Carlo II,  il testamento e i legami familiari con Luigi XIV di Francia favoriscono l'ascesa al trono di Filippo d'Anjou però anche gli Asburgo pretendono il trono. Conseguentemente si crearono due schieramenti composti da Francia, Castiglia e Baviera, a favore di Filippo V e Austria, Inghilterra e i regni facenti parte del Sacro Romano Impero, tra i quali l'Italia, a favore della Arciduca Carlo, i quali nel 1701 iniziano quella che si conosce come la Guerra di Successione Spagnola, una guerra che potrebbe definirsi mondiale a giudicare dalle nazioni coinvolte. Senza entrare troppo nei dettagli, i due schieramenti reali che si contendevano il trono di Spagna furono i Francesi di Filippo di Borbone e duca di Anjou, ovvero Felipe V, erede testamentario di Carlo II e Carlo di Asburgo che automaticamente si proclamò re di Spagna alla morte di Carlo II.
Il Principato di Catalogna, Valencia, le Isole Baleari che facevano parte ancora della Corona di Aragona, almeno sulla carta, si schierarono a favore dell'Arciduca Carlo meno assolutista del monarca francese e quando il trattato di Utrecht nel 1713, pose fine al conflitto dichiarando re di Spagna Felipe V di Borbone, Barcellona e Mallorca (Isole Baleari) continuarono a combattere. Filippo V non fu tenero con coloro che lo contrastarono e quando Barcellona fu conquistata l'11 settembre de 1714 ( Mallorca e Ibiza caddero l'anno successivo), per mantenere il controllo militare sulla città, fece costruire una possente fortificazione, la Ciutadella...  distruggendo così una parte considerevole della Barcellona Medievale, quindi, La Ribera o il Born in questo caso, che rimase circoscritto all'attuale Passeig del Born perdendo cosi una definizione più ampia dei due quartieri.  

Solo la conclusione degli scavi archeologici nel "Mercato del Born" potrà apportare rilevanti novità sulla storia del Born e della Ribera, non resta che attendere.

Abbiamo trovato una mappa di Barcellona che riassume quanto sopra (spagnolo), ovvero l'evoluzione del Barrio Medieval sino al XVIII secolo.
http://degustandobarcelona.blogspot.com.es
Inizio

STORIE E LEGGENDE DELLA BARCELLONA MEDIEVALE.
Leggende del Barrio medieval
Le leggende relativa al Barrio Medieval.

La strada delle Mosche. Carrer de las Moscas.
. è la strada più stretta di Barcellona ed è probabile  che il nome di questa strada vi ricordi il miracolo delle Mosche di San Narciso, ma di certo non è così. Questa strada, oggi privata, infatti rimane chiusa da una cancellata...  ci racconta... la leggenda delle mosche

Nella stessa Carrer de las Moscas esisteva un bordello che era conosciuto per il "vizio" ma anche per...... Il Bordello e i Marinai

Sempre nel Barrio Medieval esisteva un'altra "Casa di tolleranza"e nella calle dels Mirallers troverete... La Carassa,

Leggenda della cappella di
Bernat Marcús -
Leyenda de la Capilla de
Bernat Marcús
La capella in stile romanico risale al XII secolo. Fu costruita da un banchiere, Bernat Marcús che la dedicò alla Virgen de la Guía ma non fu la sola opera di Bernat Marcús. Si racconta che la costruzione della Cappilla de La Madre de Deu de La Guia e successivamente dell'ospedale oggi scomparso, non fu solo una opera di mecenatismo ma tutto si ciò viene da un sogno...da qui la leyenda de la capilla d'en Marcús ...
si trova nella  all'incrocio tra Carrer dels Carders e Carrer Montcada, nella Placeta d'En Marcús del Barrio Medieval.

Segui leggendo: Leggende di Barcellona

ITINERARIO NEL BARRIO MEDIEVAL - BORN - RIBERA.
Arco di Trionfo, S. Pedro de Les Puellas, Palau de la Musica Catalana, Mercato di Santa Caterina, Placeta d'En Marcús, carrer de la Princessa, carrer Montcada, Santa Maria del Mar, Pla del Palau, Passeig del Born, Mercato del Born. Inoltre: Plaza del Angel, antica entrata de cardo maximus e antica plaza del Mercadal, Carrer Argenteria, Carrer de la Bòira e Plaza de la Llana (dove si lavorava la lana)  dove nelle strette viuzze, incontrerete antichi ed interessanti edifici. Cartina del Percorso
Segui leggendo Carrer Montcada - storia della dinastia - Il Born.

Inizio

Guida turistica della Spagna e Catalogna NAVIGA NEL PORTALE
INDICE DEL PORTALE
INDICE GUIDA DEL PORTALE
PORTALE: BARCELONA
BARRIO MEDIEVAL

GUIDA BARRIO MEDIEVAL BARCELLONA
BARRIO MEDIEVALE

INFORMAZIONI TURISTICHE BARCELLONA

VOTA LA PAGINA -
Contribuisci a migliorarla
I -INSUFFICIENTE
S- SUFFICIENTE
B -BUONO

ISB

GRAZIE

INFORMAZIONI TURISTICHE ITINERARI
Informazioni turistiche Visite guidate
GUIDA TURISTICA CITTÀ DELLA SPAGNA

ITINERARI TURISTICI BARCELLONA
Visite guidate Barcellona

GUIDA DI BARCELLONA VISITE GUIDATE
VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE
VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE
VISITE GUIDATE LISTA GUIDE LOCALI
Guida ufficiale di Barcellona
Mariella Benassai - Visite guidate in Italiano y Castellano
Tel contacto
+34 609772397
mariella.benassai.casini@gmail.com
GUIDA TURISTICA DI BARCELLONA
BARRIO MEDIEVAL -
EL BORN E LA RIBERA
  1. BARRIO MEDIEVAL
    Barrio Medieval
  2. Carrer Montcada
    Storia dei Montcada
    Carrer Montcada
    Viscontea di Bearne
    Monasterio de Avinganya
  3. Percorso e Mappa della Barcelona Medievale
  4. Santa Maria del Mar
  5. Palau Virrey
    Fossar de les Moreres
    Arco di Trionfo
    Leggenda del Murcielago
     
  6. Museo Picasso Barcellona
    Musei di C. Montcada
     
  7. Parque de la Ciutadela
     
  8. S. Pedro de Les Puellas
     
  9. Palau de la Musica Catalana
  10. Mercato di Santa Caterina
    Fira del Cantir
ALTRE PAGINE CHE RICONDUCONO AL BARRIO MEDIEVAL
  1. BARRIO GOTICO
    Barrio Gotico
    informazioni turistiche barcellonaInformazioni turistiche Barcellona
  2. Storia Catalunya Romanica - Condal
     
  3. Storia di Barcellona
     
  4. Barcellona scomparsa
     
  5. Leggende Moscas Bcn
  6. Leggende Barcellona
    Cappella Bernat Marcus
    La Senyera Catalana
    La Torre del Rei Martí
    Le colonne del tempio di Augusto Re Hispan
    Carrer Paradis
  7. Leggenda di Sant Jordi

Informazioni Musei di Barcellona e Musei Dali Costa Brava
MUSEI BARCELLONA E COSTA BRAVA

Frammento della Muralla del Mar che corrisponde alla Atarazanas
Frammento della Muralla del Mar che corrisponde alla Atarazanas
Ramon Martí i Alsina - Born Vell - da wikipedia
Ramon Martí i Alsina - Born Vell - da wikipedia

Mura di Barcellona prima del 1714
Barcellona prima del 1714
Immagine dei ritrovamenti villa romana nel MHCB di Barcellona
Museo de Historia de la Ciudad de Barcelona, Casa Clariana Padéllas

La misura del Blat con la mano Mercado del blat
La misura del Blat con la mano
da Histories y Lleyendes de Barcelona di Joan Amades

Mappa Barcellona Evoulzione del Barrio Medieval sino al XVIII secolo
Evoluzione del Barrio Medieval
carrer de l'Esparteria Barcelona
carrer de l'Esparteria Barcelona
Balsa de Sant Pere - Barcelona
Balsa de Sant Pere - Barcelona
Torre medievale carrer Basea Barcelona
Torre medievale nei pressi di Sant Pere
carrer Basea
Mercado del Born Barcelona
Mercado del Born Barcelona

Mercat del Born
Restos arqueológicos en el mercado del Born - Barcelona
Restos arqueológicos en el mercado del Born
Mercat del Born. foto de
Mariella Benassai
Passeig del Born
Passeig del Born  Barcelona
particolares paseig del born
Percorso - altra Mappa medievale

Mappa Barcellona Medievale
Mappa della Barcellona
Medievale - Barrio medieval
 

Info Portalturismohotel Contatta Portalturismo info@portalturismohotel.com Lloret de Mar Spagna -
statistiche Valid HTML 4.01 Transitional Google Pagerank mérés, keresooptimalizálás Sito ottimizzato con TuttoWebMaster

LINK CONSIGLIATI - LINK EXCHANGE: